giovedì, aprile 22, 2010

per voce sola

amo la tua voce.
seria, pacata, solida, lenta.
persino pigra.
a volte ironica, distaccata.
o all'improvviso sarcastica.
che solo a tratti tradisce la tensione, l'inquietudine tenuta a bada con un infinito esercizio di pazienza.
l'ho sentita incrinarsi per un attimo per il dolore di un addio definitivo e poi avvolgersi, quasi ripiegarsi, delicatamente in una trattenuta tenerezza.
mi chiedo come suoni quando a farla vibrare è l'impazienza del desiderio e poi ad acquietarla la pace dell'appagamento...

http://www.youtube.com/watch?v=DEsYjDtKuKo

4 commenti:

kalz ha detto...

E' un bel post. Peccato che io l'ho letto alle 8 e mezzo del mattino che non è un orario molto erotico... o forse sì... o forse non ci sono orari...

anne67 ha detto...

beh io l'ho scritto alle 8 del mattino...

kalz ha detto...

Orpo!!!

p.s. Si può dire "orpo" nel tuo blog? Beh, ormai l'ho detto

anne67 ha detto...

ho dato mai in passato l'impressione di essere una bacchettona ;D?