sabato, giugno 18, 2011

non è mai troppo tardi...

coltiviamo tutti convinzioni radicate sul sesso e sull'amore.
cinicamente disincantate, candidamente romantiche, rigorosamente razionali o saggiamente prosaiche.
lo facciamo per carattere, attitudine naturale e per darci il coraggio di affrontare il rischio insito nel gioco delle emozioni e dei sentimenti.
poi accade qualcosa, o più semplicemente arriva qualcuno, che ti costringe a rimettere in discussione quello in cui hai fermamente creduto fino a quel momento.
ti rendi conto di aver applicato uno schema mentale, e in sostanza un pregiudizio, a quello che esiste di più fluido e mutevole in natura.
con l'illusione di preservarlo, di goderne il più a lungo possibile - e naturalmente di evitare di soffrire o per lo meno di soffrire troppo - gli hai tolto respiro, naturalezza, in sostanza vita.
non te lo sei mai neppure goduto fino in fondo.
capisci che quel qualcosa che alla fine continuava a mancare era dentro di te e non nell'altro.
che gli stavi chiedendo qualcosa che andava ben oltre voi due in quel momento.
dopo sei ancora tu, ma con uno sguardo diverso sulla vita, sulle cose.
all'inizio provi una strana sensazione di straniamento, poi ti rendi conto di aver imparato.
non pretendi più di sapere prima quel che sarà.
una torrida "one night stand" o una storia per la vita.
finalmente lasci che le cose semplicemente accadano.
ti sorprendano, ti eccitino, ti deludano, ti appaghino, cambino e ti cambino.
non pattuisci il prezzo in anticipo con la pretesa di ottenere uno sconto o fare un affare.
con la vita poi.
paghi il giusto quando è il momento.
accetti che il "per sempre", quel riflesso di eternità che cerchiamo nel rapporto con l'altro, nel suo corpo, nei suoi pensieri, nei suoi gesti, nelle sue emozioni, possa essere fatto anche di singoli momenti. a patto di essere disposti a viverli fino in fondo, lasciandosi remore e paure alle spalle.
e pensi che in fondo, se ti ha portato qui, anche quello che hai perduto prima non sia stato sprecato.

2 commenti:

kalz ha detto...

Non commento, ma ti seguo

anne67 ha detto...

>ti seguo
mi conforta sapere che, per quanto utile, non sia un soliloquio ;)...